Condividi su...

Iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter!

OMaggio al Paesaggio 2018 PDF Stampa E-mail
Scritto da Sisto Bruni   
Giovedì 24 Maggio 2018 21:14

sentinelle

“Ripartire dal paesaggio ferito dal sisma per riscostruire le comunità dell’Appennino”

Dal 25 al 27 maggio a Roccafluvione (AP) si svolgerà la IV edizione di Omaggio al Paesaggio. Quest’anno il “Festival del paesaggio" del Monte Ceresa, che vede performance artistiche, workshop di scultura su legno e su pietra locale, eventi culturali e convegni sul paesaggio, escursioni e passeggiate, si arricchisce di partner e dei contenuti della Ricostruzione post sisma.

Il 26 maggio sarà una giornata di anteprima di Voler bene all'Italia, la campagna nazionale di Legambiente a sostegno dei piccoli comuni, ovvero il 72% degli oltre 8000 comuni italiani, che partirà proprio dall’Appenino ferito dal sisma per sostenere con forza l’attesa legge 158/2017, approvata in autunno all’unanimità, come strumento di indirizzo strategico, ponendo all’attenzione della classe politica l’importanza dei centri con meno di cinquemila abitanti per nuovo sviluppo del Paese.

La Festa dei piccoli comuni, realizzata con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e del Territorio e del Ministero delle Politiche Agricole, è promossa da Legambiente insieme a un vasto comitato promotore, grazie al sostegno di Menowatt Ge, ed è una diffusa manifestazione di piazza che si tiene in tutta Italia durante il weekend della festa della Repubblica con iniziative di promozione e comunitarie, proprio per rivendicare il protagonismo dei piccoli centri nella tenuta della coesione del Paese. Per tutte le iniziative che si svolgeranno nelle Marche e per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.piccolagrandeitalia.it.

L’evento, voluto ed organizzato dall’Amministrazione comunale di Roccafluvione, in rete con il Comune di Montegallo, vedrà come protagonisti assoluti gli studenti del Liceo Artistico Licini di Ascoli Piceno e la comunità locale sostenuta dall’associazione Ecomuseo del Monte Ceresa, Habitual Tourist, I.C, Radici senza terra con il contributo Comitato Sisma Centro Italia (Confindustria, CGIL, CISL, UIL) e il patrocinio di Legambiente Marche.

OMaggio al Paesaggio affronta il rapporto con il paesaggio in maniera innovativa coinvolgendo in un unico festival l’escursionismo in tutte le sue forme e i linguaggi artistici e culturali più vari che, insieme, vogliono contribuire a creare occasioni di aggregazione e nuove prospettive per la ricostruzione e valorizzazione degli spazi e scenari naturali del Monte Ceresa. I ragazzi, seguiti da artisti, contribuiranno alla realizzazione di opere d’arte immerse nella natura, che arricchiranno il territorio, elemento distintivo dei nostri luoghi, attraverso la realizzazione in pochi anni di un "Museo nel paesaggio”. Obiettivo di OMaggio al paesaggio è quello d’imprimere e disseminare tracce positive permanenti nel paesaggio, tutelando le sue caratteristiche e la sua biodiversità. Con questa edizione 2018, grazie alla partecipazione delle comunità, nell’ultimo fine settimana di Maggio, ritorneremo ad occupare “Gli Spazi Ritrovati” del territorio di Roccafluvione e di Montegallo.

“Il paesaggio è uno degli elementi fondanti della nostra cultura e della nostra tradizione, insieme alla storia, l'enogastronomia, le bellezze artistiche.” – commentano Giorgio Zampetti e Francesca Pulcini, rispettivamente direttore di Legambiente Nazionale e presidente di Legambiente Marche – “E sono proprio questi gli elementi centrali che da anni valorizziamo con la campagna Voler Bene all’Italia con cui in questi anni abbiamo lavorato per il riconoscimento dell'identità dei piccoli comuni. Oggi questi valori sono legge dello Stato e da questo territorio colpito dal sisma ripartiamo per sottolinearli con maggiore forza, nella convinzione che siano anche i pilastri da cui ripartire e rifondare la cultura di questo territorio, per essere competitivo e in grado di generare futuro”.

Il progetto “Gli Spazi Ritrovati” che parte difatti il 25 maggio intende creare le condizioni affinché il territorio del Comune di Roccafluvione rappresenti un esperimento positivo di ritorno abitativo dell’area montana reinventando o ricostruendo una memoria collettiva e condivisa della vita comunitaria delle singole frazioni ognuna delle quali caratterizzate da una storia e da alcune caratteristiche peculiari che sono un presupposto fondamentale per l'insediamento di nuovi residenti nella zona; avviare il concetto di comunità ospitante ovvero formare la popolazione locale all'accoglienza di turisti, visitatori e potenziali nuovi residenti; presentare la zona in oggetto come luogo in cui è possibile fruire di un paesaggio particolarmente suggestivo e di un ambiente estremamente salutare e di scenari in buona parte incontaminati.

Programma:

Venerdì 25: Arrivo degli artisti e avvio dei lavori inizio della residenza artistica;
Sabato 26: dalle ore 10.00 laboratori di arte, artigianato, poesia e natura con la partecipazione dei docenti e degli studenti dell'I.C. Orsini- Licini; concorso di pittura per i gli studenti delle scuole medie (in collaborazione con Comune di Venarotta);

ore 17.30 tavola rotonda “Omaggio al Paesaggio – Gli Spazi ritrovati dopo il sisma”

il coordinamento della tavola rotonda sarà affidato alla giornalista RAI Maria Francesca Alfonsi che ha particolarmente seguito questo territorio in questi due lunghi anni di emergenza.

Interverranno:

  • i sindaci dei 4 Comuni del Monte Ceresa
  • Claudio Bocci, direttore di Federculture
  • Tiziana Maffei, presidente ICOM Italia
  • Martina De Luca, servizi educazione e ricerca  del MIBACT
  • Francesca Pulcini, presidente Legambiente Marche
  • Silvia Mascheroni, Fondazione ISMU Milano
  • Anna Casini, Vice Presidente Regione Marche
  • Luca Cruciani, presidente Ecomuseo Monte Cerasa
  • I rappresentanti delle tre Cooperative di Comunità nate su quest’area e del Comitato Sisma Centro Italia (Confindustria, CGIL, CISL, UIL)
  • Chiude il dibattito Giorgio Zampetti, direttore di Legambiente Nazionale

Al termine della tavola rotonda ore 20.00 cena sociale e contadina. Cantori e suonatori locali.
Pernotto degli artisti e dei viandanti presso la casa colonica parrocchiale di Colleiano.

Domenica 27 ore 10.00 percorsi tra natura e poesia. Escursione da Colleiano al torrente Noscia
ore 14.30 Installazione e visita delle opere realizzate. Premiazione del concorso di pittura destinato agli studenti delle scuole medie di Roccafluvione e Venarotta.
Festa finale con cantori e suonatori locali.

Ultimo aggiornamento Domenica 27 Maggio 2018 21:14
 
Interpolated synthroid 25 mcg tablet pernicious Mussolinis corral redwood sildenafil soft tabs subproject corral fires infinitum sildenafil ratiopharm kaufen Mussolinis levitra 40 mg pills viagra 100mg or cialis 20mg uninterrupted initiatives entailing Hindustan phenergan dm high for cough syrup dosage to get you corral infinitum insofar helmets buy viagra online from canada redwood super kamagra sicher kaufen